“Scala: Una Prima in Oro e Rosso per Giulia”

22Scala Una Prima In Oro E Ros

"Scala: Una Prima in Oro e Rosso per Giulia" - avvisatore.it

Don Carlo al Teatro alla Scala: Un’apertura di stagione fuori dagli schemi

Il 7 dicembre, il Teatro alla Scala di Milano ha inaugurato la sua stagione con una rappresentazione di “Don Carlo” che ha rotto con le tradizioni. L’allestimento del palco e la scelta dei colori sono stati inusuali, con l’aggiunta di rosso per ricordare le vittime del femminicidio e viola per rappresentare il femminismo storico. Questa scelta ha risposto all’esigenza di aderire al momento attuale e di sottolineare l’importanza della lotta contro la violenza sulle donne.

Durante la serata, molti ospiti hanno scelto di indossare abiti che ricordavano Giulia Cecchettin e Giulia Tramontano, due vittime che sono diventate simbolo della lotta contro la violenza sulle donne. Alcune persone si sono dipinte un segno rosso sul viso, altre hanno scelto scarpe rosse o abiti interamente rossi per esprimere la loro rivolta contro la violenza patriarcale. Alcuni hanno invece scelto il colore viola, simbolo del femminismo delle suffragette.

Molti ospiti hanno scelto di ispirarsi ai colori dell’opera stessa, indossando abiti neri e dorati, che dominano sul palco del Teatro alla Scala. Tra gli ospiti più noti, Chiara Bazoli, compagna del sindaco Giuseppe Sala, ha indossato un abito lungo Armani Privé, mentre Alessandra Repini ha scelto un abito oro con pelliccia nera firmato da Lella Curiel. Anche Laura Morino Teso ha scelto gli stessi colori.

Come sempre, molti ospiti hanno indossato abiti firmati da Giorgio Armani, tra cui Pedro Almodóvar, Louis Garrel, Nicoletta Manni e Timofej Andrijashenko. Altri ospiti hanno scelto abiti che omaggiavano l’opera stessa, come Emma Marcegaglia, che ha indossato un bellissimo abito nero, e Giovanna Salza, che ha scelto un abito con rose rosse ricamate.

Tra gli ospiti presenti c’erano anche personaggi noti come Ornella Vanoni, accompagnata dall’artista Francesco Vezzoli, la cantautrice Patti Smith, l’attore Neri Marcoré e molti imprenditori milanesi.

Ospiti eleganti e politici di spicco

Tra gli ospiti presenti alla serata, c’erano molte persone eleganti e di spicco nel mondo dello spettacolo e della politica. Lucrezia Guidone, attrice protagonista della terza stagione di “Mare Fuori”, ha indossato un abito lungo in tulle ricamato con motivo floreale firmato dallo stilista Antonio Riva.

Tra i politici presenti, l’assessore milanese Tommaso Sacchi ha indossato uno smoking Armani con papillon con strass, mentre l’assessora lombarda Barbara Mazzali ha scelto uno smoking nero con cravatta di Valentino.

Un’apertura di stagione indimenticabile

L’apertura di stagione del Teatro alla Scala con “Don Carlo” è stata un evento indimenticabile, caratterizzato da un’atmosfera fuori dagli schemi e da una scelta di colori che ha sottolineato l’importanza della lotta contro la violenza sulle donne. Gli ospiti hanno indossato abiti che ricordavano le vittime del femminicidio e hanno reso omaggio all’opera stessa con abiti neri e dorati. La presenza di personaggi noti nel mondo dello spettacolo e della politica ha reso la serata ancora più speciale.