Sondaggio: Il presidente Biden viene criticato per l’età avanzata

Sondaggio: Il presidente Biden viene criticato per l'età avanzata - avvisatore.it

Sondaggio shock: la maggioranza degli americani ritiene che Joe Biden sia troppo vecchio per un secondo mandato

Secondo un sondaggio condotto da Abc News/Ipsos, l’86% degli intervistati ritiene che il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, sia troppo vecchio per un secondo mandato in vista delle elezioni del 2024. Questa percentuale include anche il 59% degli intervistati che pensa che anche Donald Trump, con i suoi 77 anni, sia troppo vecchio per tornare alla Casa Bianca.

Il sondaggio è stato condotto il 9 e 10 febbraio, dopo la pubblicazione del rapporto del procuratore speciale Robert Hur sui documenti classificati trovati nelle residenze di Biden, che ha evidenziato una “memoria significativamente deteriorata” per il presidente.

Secondo il rapporto, Biden avrebbe conservato volontariamente materiale classificato dopo la sua vicepresidenza quando era un privato cittadino. Hur ha descritto il presidente come “un uomo anziano, disponibile e ben disposto, con problemi di memoria”. Durante un colloquio di 5 ore con Biden lo scorso ottobre, Hur ha verificato che la sua memoria ha “significative limitazioni”.

Biden ha cercato di limitare i danni in vista delle elezioni, affermando: “La mia memoria è buona” e che eventuali errori commessi in passato erano dovuti al fatto che “ero nel bel mezzo di una crisi internazionale”.

Preoccupazioni sulla capacità di Biden di svolgere un secondo mandato

Il sondaggio Abc News/Ipsos ha sollevato preoccupazioni sulla capacità di Joe Biden di svolgere un secondo mandato come presidente degli Stati Uniti. L’età avanzata del presidente, 81 anni, sembra essere un fattore determinante per l’opinione pubblica.

L’86% degli intervistati ritiene che Biden sia troppo vecchio per un secondo mandato, mentre il 59% pensa che anche Donald Trump, con i suoi 77 anni, sia troppo anziano per tornare alla Casa Bianca. Questi risultati indicano una preoccupazione generale riguardo alla capacità dei candidati anziani di svolgere le complesse responsabilità del ruolo presidenziale.

Il rapporto del procuratore speciale Robert Hur ha ulteriormente alimentato queste preoccupazioni, evidenziando una “memoria significativamente deteriorata” per Biden. Hur ha affermato che il presidente ha conservato materiale classificato dopo la sua vicepresidenza come privato cittadino, sottolineando i problemi di memoria di Biden.

Impatto sulle elezioni del 2024

Il sondaggio Abc News/Ipsos ha rivelato che la maggioranza degli americani ha dubbi sulla capacità di Joe Biden di svolgere un secondo mandato come presidente degli Stati Uniti. Questi dubbi sono alimentati dalla preoccupazione per l’età avanzata di Biden e dai problemi di memoria evidenziati nel rapporto del procuratore speciale Robert Hur.

Sebbene Biden abbia cercato di rassicurare il pubblico sulla sua memoria, affermando che è buona e che eventuali errori passati sono stati causati da situazioni di crisi, il sondaggio indica che la sua età potrebbe essere un fattore determinante nelle elezioni del 2024.

La questione dell’età dei candidati presidenziali è un tema importante che influenzerà le decisioni degli elettori. Il sondaggio Abc News/Ipsos ha sollevato dubbi sulla capacità di Biden di svolgere un secondo mandato, aprendo la strada a possibili sfide da parte di candidati più giovani e con una migliore salute.

In conclusione, il sondaggio ha rivelato che la maggioranza degli americani ritiene che Biden sia troppo vecchio per un secondo mandato. Questo solleva preoccupazioni sulla sua capacità di svolgere le complesse responsabilità del ruolo presidenziale e potrebbe influenzare le elezioni del 2024.