Tragedia nel Brindisino: 81enne uccide vicino di casa e si suicida

Tragedia nel Brindisino: 81enne uccide vicino di casa e si suicida - avvisatore.it

Uomo di 81 anni uccide vicino di casa e si suicida

Un tragico episodio si è verificato nelle campagne di Villa Castelli, in provincia di Brindisi, dove un uomo di 81 anni ha ucciso un 53enne, suo vicino di casa, prima di togliersi la vita. L’incidente è avvenuto all’alba in una zona rurale, lasciando la comunità locale sconvolta. Secondo le prime informazioni, la vittima è stata colpita da diversi colpi di fucile al volto, mentre l’81enne ha utilizzato la stessa arma per porre fine alla sua vita. Le autorità competenti, in particolare i carabinieri, stanno attualmente indagando sulla tragedia.

Un omicidio-suicidio scuote la comunità locale

L’omicidio-suicidio che si è verificato nelle campagne di Villa Castelli ha scosso profondamente la comunità locale. L’81enne, di cui non è stato reso noto il nome, ha commesso l’atto violento contro il suo vicino di casa, un uomo di 53 anni. L’arma del delitto è stata un fucile, con cui l’anziano ha sparato diversi colpi al volto della vittima. Successivamente, ha deciso di porre fine alla sua vita utilizzando la stessa arma. La notizia ha suscitato grande sgomento e tristezza tra i residenti, che ora cercano di comprendere le ragioni dietro questo tragico evento.

Indagini in corso da parte dei carabinieri

Le autorità competenti hanno immediatamente avviato le indagini sull’omicidio-suicidio avvenuto a Villa Castelli. I carabinieri stanno raccogliendo prove e testimonianze per cercare di fare luce su questo tragico episodio. Al momento, non sono state fornite informazioni sul possibile movente dietro l’azione dell’anziano. Tuttavia, gli inquirenti stanno esaminando attentamente la dinamica dell’incidente e stanno cercando di ricostruire gli ultimi momenti di vita delle due vittime. La comunità locale è in lutto per la perdita di entrambi gli uomini e spera che l’indagine possa fornire risposte e un senso di chiusura a questa terribile vicenda.

Fonte: ANSA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *