Tragico incidente stradale: Kelvin Kiptum, il giovane re della maratona, muore a 24 anni

Tragico incidente stradale: Kelvin Kiptum, il giovane re della maratona, muore a 24 anni - avvisatore.it

Tragedia nel mondo della maratona: morto Kelvin Kiptum, detentore del record mondiale

Kelvin Kiptum, il giovane atleta keniano di soli 24 anni che deteneva il record mondiale di maratona, è morto in un tragico incidente stradale. La notizia, riportata dai media locali, ha sconvolto il mondo dello sport. Nello stesso incidente ha perso la vita anche il suo allenatore, Gervais Hakizimana.

L’incidente e le prime indagini

L’incidente è avvenuto intorno alle 23:00 di domenica a Kaptaget, una zona degli altopiani sud-occidentali del Kenya, nota per essere luogo di allenamento di molti corridori di lunga distanza keniani. Secondo le prime indagini della polizia locale, Kiptum era alla guida dell’auto quando improvvisamente è uscito fuori strada, schiantandosi contro un albero. Purtroppo, l’atleta e il suo allenatore non hanno avuto scampo. Una terza persona a bordo dell’auto, una donna, è rimasta gravemente ferita ed è stata trasportata in ospedale. Non sono stati coinvolti altri veicoli nell’incidente.

Un’irreparabile perdita per il mondo dell’atletica

La notizia della morte di Kelvin Kiptum e del suo allenatore ha lasciato il mondo dell’atletica in uno stato di shock e profondo dolore. Sebastian Coe, presidente di World Athletics, ha espresso il suo cordoglio: “Siamo scioccati e profondamente addolorati nell’apprendere della devastante perdita di Kelvin Kiptum e del suo allenatore, Gervais Hakizimana. Kelvin era un atleta incredibile che ha lasciato un’eredità straordinaria”.

Kelvin Kiptum aveva stabilito il record mondiale nella maratona di Chicago del 2023, correndo la distanza in due ore e 35 secondi, battendo il precedente record di Eliud Kipchoge di 34 secondi. Era stato il primo uomo a correre ufficialmente la maratona in meno di due ore e un minuto. Aveva in programma di tentare di correre la prima maratona ufficiale sotto le due ore a Rotterdam nell’aprile di quest’anno, ma purtroppo il destino ha deciso diversamente.

La morte di Kelvin Kiptum rappresenta una grande perdita per il mondo dello sport, ma la sua eredità e il suo talento rimarranno per sempre nella memoria di tutti gli appassionati di atletica.