Trattori in protesta a Bari: istituzioni ignorano le richieste

Trattori in protesta a Bari: istituzioni ignorano le richieste - avvisatore.it

Agricoltori pugliesi in protesta a Bari: “L’agricoltura viene ignorata”

Una delegazione di agricoltori provenienti da Brindisi ha raggiunto Bari a bordo di circa 70 trattori per protestare contro le difficoltà che stanno affrontando nel settore agricolo. La manifestazione si è svolta davanti al palazzo della presidenza della Regione Puglia, dove gli agricoltori sono stati ricevuti. Stefano Macchia, uno degli agricoltori partecipanti, ha dichiarato: “Siamo qui perché l’agricoltura non viene considerata, se non da chi ci lavora. Gli aumenti dei costi di produzione, come il gasolio e l’elettricità, ci stanno mettendo in ginocchio. Molte famiglie agricole faticano ad arrivare a fine mese e le istituzioni sembrano ignorarci”.

Mobilitazione contro le politiche comunitarie nel settore agricolo

La protesta degli agricoltori pugliesi fa parte di una mobilitazione nazionale ed europea contro le politiche comunitarie nel settore agricolo. Macchia ha sottolineato che le normative europee stanno mettendo a rischio il lavoro degli agricoltori italiani e il valore del “made in Italy”. Ha affermato: “I prodotti agricoli italiani sono i migliori, ma la concorrenza estera ci sta distruggendo. In altri Paesi, si utilizza una manodopera a basso costo e i prezzi dei prodotti sono molto bassi. L’Europa ci sta privando della possibilità di svolgere il nostro lavoro con dignità”.

Mancanza di soluzioni concrete per l’agricoltura

Secondo Macchia, la Regione Puglia e le istituzioni non hanno fornito soluzioni adeguate ai problemi dell’agricoltura. Ha affermato che sono state offerte solo “contentini” e che molti agricoltori sono stati esclusi dagli aiuti per l’espianto e il reimpianto degli ulivi colpiti dalla Xylella. Ha dichiarato: “Solo 256 aziende su oltre 8.000 che hanno fatto domanda sono state aiutate, mentre le altre non hanno ricevuto alcun riconoscimento”. Dopo la protesta, i trattori torneranno a Brindisi intorno alle 13:00.