Twin: l’innovativo esoscheletro robotico per le gambe

Twin Linnovativo Esoscheletr

Twin: l'innovativo esoscheletro robotico per le gambe - avvisatore.it

Presentato Twin: l’esoscheletro robotico per gli arti inferiori

Un nuovo passo avanti nella tecnologia indossabile per la riabilitazione è stato presentato oggi al Museo della Scienza e della Tecnologia di Milano. Si tratta di Twin, un esoscheletro robotico per gli arti inferiori sviluppato dall’Istituto Italiano di Tecnologia – IIT in collaborazione con il centro protesi Inail.

Alex Santucci: testimonial e collaboratore attivo

Durante la presentazione, due pazienti hanno avuto l’opportunità di indossare Twin per dimostrarne il funzionamento. Tra di loro, Alex Santucci, che non solo ha testato l’esoscheletro ma ha anche contribuito attivamente alla fase di progettazione insieme ai tecnici e ai ricercatori del Rehab Technologies IIT – Inail. Santucci ha condiviso la sua esperienza, raccontando dell’incidente che lo ha reso tetraplegico due anni fa e dell’impegno costante nel recupero della capacità di camminare.

“Il lento lavoro per fare prima pochi passi e poi camminare, con l’aiuto delle stampelle, anche per quaranta minuti.”

Verso la commercializzazione di Twin

Il progetto di sviluppo di Twin ha avuto inizio nel 2016 e ha visto diverse fasi di sperimentazione presso istituti specializzati come il Montecatone Rehabilitation Institute di Imola e Villa Beretta. Grazie a questo percorso, è stata realizzata una seconda versione dell’esoscheletro, più leggera e potente, dotata di una batteria con autonomia di quattro ore e tempi di ricarica ottimizzati.

Il controllo di Twin avviene tramite un’applicazione Android gestita dall’operatore attraverso un tablet dedicato, che consente di regolare le attività e i parametri di movimento in base alle esigenze dell’utilizzatore. Questa tecnologia non solo favorisce la capacità di stare in piedi a chi è su una sedia a rotelle, ma porta benefici muscolari, circolatori e digestivi, oltre a vantaggi psicologici. Inoltre, Twin può essere impiegato efficacemente durante le sedute di fisioterapia e riabilitazione.

L’obiettivo futuro del team di sviluppo è ottenere la marcatura CE in collaborazione con un partner industriale, per rendere Twin disponibile sul mercato e offrire un supporto prezioso a coloro che ne traggono beneficio.