Valditara: Bocciare chi occupa e danneggia per proteggere la comunità

Valditara: Bocciare chi occupa e danneggia per proteggere la comunità - avvisatore.it

Occupazione al liceo Severi Correnti di Milano: danni per 70mila euro

Il ministro dell’Istruzione, Giuseppe Valditara, ha visitato il liceo Severi Correnti di Milano dopo un’occupazione che ha causato danni per circa 70mila euro. Durante la visita, il ministro ha espresso la sua preoccupazione riguardo a questo tipo di comportamenti e ha dichiarato: “Stiamo studiando una norma per far sì che chi occupa, se non dimostra di non essere coinvolto nei fatti, risponda civilmente dei danni che sono stati cagionati. È una presunzione che solo dimostrando di essere del tutto estraneo uno può vincere. Chi occupa, chi compie un atto illecito, deve rispondere dei danni”. Valditara ha inoltre sottolineato che i responsabili di tali azioni non dovrebbero essere promossi all’anno successivo.

L’autonomia delle scuole nella gestione disciplinare

Il ministro Valditara ha ribadito che spetta all’autonomia delle singole scuole decidere come affrontare questi episodi. Ha affermato: “Se non si dà un segnale forte da un punto di vista disciplinare vuol dire che la scuola non risponde in modo serio. Chi fa questi atti di devastazione non ha, a mio avviso, capito il messaggio educativo della scuola”. Inoltre, ha sottolineato che la scuola dovrebbe essere un luogo di dibattito democratico e rispettoso della legge e del bene pubblico, e che è importante promuovere il dialogo con le istituzioni scolastiche.

La proposta di legge sul voto di condotta e il risarcimento dei danni

Il ministro Valditara ha annunciato che nel testo di legge sul voto di condotta verrà inclusa una norma per agire in giudizio per danno d’immagine. Ha spiegato che questa norma potrebbe essere estesa anche alle situazioni di occupazione come quella avvenuta al liceo Severi Correnti. Il ministro ha dichiarato: “Come ministro e cittadino dico che siamo stufi di dover pagare per personaggi che non hanno il senso della collettività e svolgono azioni teppistiche”. Ha inoltre assicurato che, laddove mancassero risorse, il governo interverrà per garantire la piena agibilità della scuola, ma si aspetta che i responsabili paghino di tasca propria.

In conclusione, il ministro dell’Istruzione Giuseppe Valditara ha condannato fermamente l’occupazione al liceo Severi Correnti di Milano e ha sottolineato la necessità di responsabilizzare chi compie atti illeciti. Ha espresso la sua determinazione nel promuovere norme che prevedano il risarcimento dei danni e ha ribadito l’importanza del dialogo e della democrazia nelle scuole.