Valditara: Occupanti e danneggiatori meritano bocciatura

Valditara: Occupanti e danneggiatori meritano bocciatura - avvisatore.it

“Un’azione militare, di guerriglia” al liceo Severi Correnti di Milano

Il liceo Severi Correnti di Milano è stato teatro di “un’azione militare, di guerriglia”. Il ministro dell’Istruzione, Giuseppe Valditara, ha visitato la scuola dopo un’occupazione durata tre giorni e che ha causato danni per circa 70mila euro. Durante la visita, il ministro ha sottolineato che sono stati commessi diversi reati, tra cui l’interruzione di pubblico servizio, il danneggiamento e la violenza privata.

Fatti inaccettabili e mancanza di dialogo

Il ministro Valditara ha espresso la sua indignazione per i fatti accaduti al liceo Severi Correnti, sottolineando che tali azioni sono inaccettabili. Ha evidenziato che lo statuto scolastico prevede l’autogestione come luogo di dibattito democratico, ma che questa occupazione non ha rispettato la legge e il bene pubblico. Inoltre, ha criticato la mancanza di dialogo con le istituzioni scolastiche e il rifiuto di praticare la democrazia dell’autogestione. Il ministro ha condannato non solo l’occupazione, ma anche i danni e le devastazioni causate alla scuola.

Persecuzione dei responsabili e risarcimento dei danni

Il ministro Valditara ha dichiarato che i reati commessi durante l’occupazione devono essere perseguiti. Ha sottolineato che coloro che saranno individuati come responsabili devono essere condannati penalmente e, inoltre, devono risarcire la scuola per i danni causati. Il ministro ha concluso affermando che non dovrebbe essere la scuola e la comunità a rispondere dei danni, ma i responsabili stessi.

Questi fatti sono inaccettabili e devono essere perseguiti. Chi è responsabile deve rispondere dei danni causati alla scuola. Non deve essere la scuola e la comunità a pagare per le azioni di pochi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *