Vendetta spettrale: Vestito da fantasma lancia sassi contro la casa della ex moglie

Vendetta spettrale: Vestito da fantasma lancia sassi contro la casa della ex moglie - avvisatore.it

Un uomo di 48 anni di Gallipoli ammonito per atti persecutori nei confronti della ex moglie

Un uomo di 48 anni di Gallipoli è stato raggiunto da un provvedimento di ammonimento del Questore di Lecce a causa delle sue condotte persecutorie nei confronti della ex moglie. Nel corso delle ultime settimane, l’uomo ha commesso una serie di reati, tra cui atti persecutori, danneggiamento, minacce gravi e lesioni personali.

Il provvedimento emesso impone all’uomo l’obbligo di adottare immediatamente una condotta rispettosa della legge e di cessare qualsiasi comportamento vessatorio, persecutorio o violento nei confronti della vittima. Questo obbligo non ha una scadenza temporale e richiede all’uomo di astenersi da qualsiasi forma di violenza fisica, psicologica, verbale o economica nei confronti della sua ex moglie.

Condotte sempre più persecutorie: l’uomo si presentava ovunque e gettava sassi contro la casa della vittima

Nonostante la fine del matrimonio, l’uomo non si è mai rassegnato e ha iniziato a comportarsi in modo sempre più persecutorio nei confronti della sua ex moglie. Si presentava in tutti i luoghi frequentati dalla donna a tutte le ore del giorno e della notte, arrivando persino a mascherarsi da fantasma. Inoltre, ha compiuto atti vandalici danneggiando la proprietà della vittima e ha minacciato la sua incolumità.

Una delle azioni più inquietanti compiute dall’uomo è stata quella di gettare sassi contro la casa della sua ex moglie durante le ore notturne. Questo comportamento ha creato un clima di paura e insicurezza per la vittima, che si è sentita costantemente minacciata e perseguitata.

Provvedimento di ammonimento: l’obbligo di porre fine alle condotte persecutorie

Il provvedimento di ammonimento emesso dal Questore di Lecce ha lo scopo di porre fine alle condotte persecutorie dell’uomo e di garantire la sicurezza e la tranquillità della sua ex moglie. L’obbligo imposto all’uomo è senza limite di tempo e richiede un cambiamento immediato del suo comportamento.

L’ammonimento impone all’uomo di rispettare la legge e di astenersi da qualsiasi forma di comportamento vessatorio, persecutorio o violento nei confronti della vittima. Questo include sia azioni fisiche che psicologiche, verbali o economiche. L’obiettivo è quello di proteggere la vittima e di garantire il suo benessere, evitando ulteriori danni e traumi.

In conclusione, l’uomo di 48 anni di Gallipoli è stato raggiunto da un provvedimento di ammonimento a causa delle sue condotte persecutorie nei confronti della ex moglie. Il provvedimento impone all’uomo di porre immediatamente fine a qualsiasi comportamento vessatorio o violento nei confronti della vittima. Questo ammonimento ha l’obiettivo di garantire la sicurezza e la tranquillità della vittima, proteggendola dalle azioni persecutorie dell’uomo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *