Addio a Nerio Nesi: banchiere e politico muore a 98 anni

Addio a Nerio Nesi: banchiere e politico muore a 98 anni - avvisatore.it

Addio al Presidente Onorario della Fondazione Cavour, Nerio Nesi

Il mondo della cultura e dell’economia piange la scomparsa del dottor Nerio Nesi, Presidente Onorario della Fondazione Cavour. Nesi, che avrebbe compiuto 99 anni il prossimo giugno, ha lasciato un segno indelebile nel panorama finanziario italiano.

Nel corso della sua carriera, Nesi ha ricoperto importanti incarichi nel settore bancario e finanziario. Nel 1967, è stato vicepresidente della Cassa di Risparmio di Torino, mentre negli anni Ottanta ha assunto la carica di presidente della Banca nazionale del lavoro. Inoltre, ha svolto un ruolo chiave come direttore finanziario dell’Olivetti, contribuendo al successo dell’azienda nel campo delle tecnologie dell’informazione.

Non solo un uomo d’affari di successo, ma anche un politico impegnato. Nesi è stato un militante socialista per lungo tempo e ha fatto parte del Parlamento italiano. Nel 1996, è stato eletto alla Camera dei Deputati come membro di Rifondazione comunista, mentre nel 2001 ha rappresentato l’Ulivo. Durante il suo mandato, ha ricoperto la carica di ministro dei Lavori pubblici nel governo Amato II, dimostrando la sua dedizione al servizio pubblico.

Un uomo di grande impegno e passione

Nerio Nesi non era solo un uomo di successo nel mondo degli affari e della politica, ma anche un appassionato sostenitore della cultura e della storia italiana. La sua dedizione alla Fondazione Cavour è stata un esempio di questo impegno. Come Presidente Onorario, ha contribuito a preservare e promuovere l’eredità di Camillo Cavour, uno dei padri fondatori dell’Italia unita.

La Fondazione Cavour ha espresso il suo profondo dolore per la perdita di Nesi, sottolineando il suo ruolo fondamentale nel promuovere la conoscenza della figura di Cavour e del suo contributo alla storia italiana. Il Presidente della Fondazione, Cav. del Lav. Marco Boglione, ha espresso il suo cordoglio per la scomparsa di Nesi, definendolo “un uomo di grande cultura e passione, che ha lasciato un’impronta indelebile nel nostro paese”.

Un’eredità duratura

La scomparsa di Nerio Nesi rappresenta una grande perdita per l’Italia. La sua carriera eccezionale nel settore finanziario e la sua dedizione alla politica e alla cultura hanno lasciato un’impronta duratura nel paese. La Fondazione Cavour continuerà a onorare la sua memoria, lavorando per preservare l’eredità di Cavour e promuovendo la conoscenza della storia italiana.

Come ha dichiarato il Presidente della Fondazione, Marco Boglione: “Nerio Nesi rimarrà per sempre un punto di riferimento per tutti coloro che condividono la passione per la cultura e la storia italiana. La sua dedizione e il suo impegno saranno sempre ricordati e apprezzati“. La sua eredità vivrà attraverso il lavoro della Fondazione e l’ispirazione che ha lasciato a tutti coloro che hanno avuto il privilegio di conoscerlo e lavorare con lui.