Altroconsumo lancia gruppo di acquisto per abbassare la bolletta

Altroconsumo lancia gruppo di acquisto per abbassare la bolletta - avvisatore.it

Il servizio di maggior tutela verrà sostituito dal servizio a tutele graduali

A partire da luglio, il servizio di maggior tutela dell’energia elettrica in Italia sarà sostituito dal servizio a tutele graduali. L’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (Arera) ha suddiviso il territorio italiano in 26 aree geografiche e ha selezionato un operatore per ciascuna di esse tramite aste tenutesi a gennaio. I provider vincitori subentreranno ai fornitori attuali del servizio di maggior tutela e offriranno un’offerta uguale in tutta Italia per i clienti che non hanno ancora scelto di passare al mercato libero. Secondo un’analisi preliminare, questa nuova offerta potrebbe portare a un risparmio in bolletta rispetto alle tariffe del vecchio mercato tutelato. Tuttavia, il risparmio effettivo dipenderà dal profilo di consumo di ciascun cliente.

I provider vincitori delle aste

I provider che hanno vinto le aste per il servizio a tutele graduali sono grandi operatori noti nel settore dell’energia elettrica. Altroconsumo, un’organizzazione che valuta i prezzi e la qualità dei fornitori di energia, ha analizzato le condizioni contrattuali e il livello di soddisfazione dei clienti di ciascun fornitore. Secondo Altroconsumo, tutti i fornitori vincitori hanno ottenuto un giudizio positivo sulla qualità del servizio. Ad esempio, Enel energia si è aggiudicata le città di Milano e Roma, mentre Heracomm ha mantenuto i territori dell’Emilia-Romagna. Edison si è concentrata nella zona meridionale del Paese, mentre Illumia ha vinto in diverse aree del Nord, Centro e Sud Italia. Le ex-municipalizzate Iren e A2A hanno acquisito clienti nelle zone meridionali del Paese. E.On energia si è aggiudicata un solo lotto nella Liguria Occidentale e nella zona della Lombardia tra la Brianza e Lecco. Secondo Altroconsumo, le valutazioni di qualità dei fornitori variano da buone a ottime.

Il risparmio in bolletta dipenderà dal profilo di consumo

Secondo Altroconsumo, le bollette potrebbero essere più convenienti con il nuovo servizio a tutele graduali. Tuttavia, il risparmio effettivo dipenderà dal profilo di consumo di ciascun cliente. I valori pubblicati da Acquirente Unico per la quota fissa di commercializzazione dimostrano che la competizione tra i fornitori è stata serrata. La quota fissa di commercializzazione, che solitamente è superiore a 65 euro nel mercato libero, diventerà un bonus per i clienti. Tuttavia, i valori pubblicati non saranno quelli effettivamente applicati in bolletta, poiché Arera dovrà stabilire una quota fissa uguale per tutto il territorio nazionale, basata sulla media dei parametri vincitori nelle diverse zone e ponderata in base al numero dei clienti. Sarà necessario attendere ancora qualche giorno per conoscere la tariffa effettiva in bolletta. Tuttavia, è certo che i consumatori avranno risparmi significativi rispetto al vecchio mercato tutelato.

L’associazione Altroconsumo consiglia di attivarsi subito per cercare il risparmio, aderendo all’ottava edizione di Abbassa la Bolletta. Questo gruppo d’acquisto dell’energia elettrica e del gas propone offerte economiche e convenienti attraverso un’asta al ribasso tra i fornitori. La partecipazione è gratuita e consente di essere contattati per comunicare i risparmi ottenibili passando all’offerta contrattata da Altroconsumo. Gli aderenti sono liberi di sottoscrivere le offerte in base alle proprie esigenze e ai risparmi ottenibili caso per caso.