Angelina Mango trionfa a Sanremo 2024 con ‘La noia’: “Ringrazio tutti, siete incredibili”

Angelina Mango trionfa a Sanremo 2024 con 'La noia': "Ringrazio tutti, siete incredibili" - avvisatore.it

Angelina Mango trionfa a Sanremo 2024 con il brano ‘La Noia’

Angelina Mango, figlia di Pino Mango e Laura Valente, ha vinto il Festival di Sanremo 2024 con il brano ‘La Noia’. La giovane cantante ha superato il rapper Geolier, arrivato secondo con il brano ‘I p’ me tu p’ te’, e Annalisa, che si è classificata terza con ‘Sinceramente’. Al quarto posto si è piazzato Ghali con ‘Casa mia’, seguito da Irama con ‘Tu no’. Visibilmente emozionata, Angelina ha dichiarato: “Siete matti”. Ha poi ringraziato l’orchestra, Amadeus, Fiorello, il suo team, sua madre, suo fratello e la sua famiglia, esprimendo gratitudine per il loro supporto.

Dopo 10 anni, una donna trionfa a Sanremo

Angelina Mango è diventata la prima donna a vincere il Festival di Sanremo dopo 10 anni. L’ultima donna a conquistare il primo posto era stata Arisa nel 2010 con ‘La Notte’. Oltre alla vittoria, Angelina ha ricevuto il Premio della Sala Stampa Lucio Dalla e il Premio Giancarlo Bigazzi per la miglior composizione musicale. Loredana Bertè ha invece vinto il Premio della Critica Mia Martini con il brano ‘Pazza’, mentre Fiorella Mannoia ha ricevuto il Premio Sergio Bardotti per il miglior testo con ‘Mariposa’.

Angelina Mango: una carriera di successo

Angelina Mango ha iniziato la sua carriera musicale vincendo la categoria Canto della ventiduesima edizione di Amici di Maria De Filippi. Durante la finale, ha ottenuto anche il Premio della Critica e il Premio delle Radio. Il suo singolo ‘Ci pensiamo domani’ ha dominato l’estate del 2023, ottenendo il triplo disco di platino e raggiungendo oltre 51 milioni di streaming e 20 milioni di visualizzazioni. Il successo è continuato con il singolo ‘Che t’o dico a fa’, che ha debuttato al primo posto delle classifiche e ha ottenuto il disco di platino. La musica di Angelina Mango è caratterizzata da influenze diverse, che spaziano dal rap italiano e americano all’R&B e alla musica strumentale. La sua voce intensa e carica di emozione, unita alla sua originalità e freschezza, le permette di esprimersi attraverso generi diversi, legando uno stile urban al bel canto.

Caos nel sistema del televoto

Durante l’ultima serata del Festival di Sanremo 2024, si è verificato un caos nel sistema del televoto. Molti utenti sui social media hanno lamentato la mancata conferma di ricezione del voto e un blocco del sistema. Anche alcuni degli artisti in gara hanno fatto dei video per rassicurare i fan, evidenziando i rallentamenti e i disagi. La Rai ha successivamente rassicurato il pubblico, assicurando che nessun voto sarebbe andato perso.

Roberto Bolle incanta il pubblico di Sanremo

Il famoso ballerino Roberto Bolle ha regalato al pubblico del Festival di Sanremo un’emozionante esibizione. Vestito solo con dei pantaloni neri, ha ballato su una pedana rotonda insieme al corpo di ballo del Bejart Ballet di Losanna. La sua performance ha ricevuto numerosi applausi dalla platea. Bolle ha presentato una coreografia iconica del Bolero di Ravel, che non era mai stata vista prima in televisione italiana. Durante l’esibizione, Fiorello ha scherzato sui muscoli del ballerino, mentre Bolle ha ironizzato sul fatto di essere scalzo, a differenza di John Travolta che aveva avuto problemi con le scarpe durante il festival.

Amadeus dedica un momento al Giorno del Ricordo

Amadeus ha dedicato un momento durante il Festival di Sanremo al Giorno del Ricordo, che commemora i massacri delle foibe e l’esodo giuliano dalmata. Il conduttore ha informato il pubblico dell’inaugurazione del Treno del Ricordo nella stazione di Trieste Centrale. Il treno ospita una mostra multimediale aperta al pubblico, che ripercorre il viaggio compiuto dagli esuli giuliano dalmati. Lungo il percorso, i visitatori possono vedere filmati di repertorio provenienti dall’Archivio Istituto Luce e da Rai Teche, oltre a video originali, fotografie e oggetti forniti dall’Istituto Regionale per la Cultura Istriana-Fiumana-Dalmata (IRCI).

Addio all’era di Amadeus a Sanremo

La 74ª edizione del Festival di Sanremo ha segnato la fine dell’era di Amadeus come direttore artistico. Dopo 5 edizioni all’Ariston, Amadeus si è congedato insieme a Fiorello, co-conduttore della serata finale. I due hanno lasciato il teatro Ariston mano nella mano e saliti su una carrozza bianca, hanno salutato il pubblico dicendo: “Ciao, Sanremo. Grazie di tutto”. Fiorello ha scherzato sul fatto che Amadeus avesse bisogno di riposo e ha rivolto un pensiero al figlio del conduttore, José Sebastiani, che ha accompagnato il padre sul palco per cinque anni.