Arrestato il figlio della vittima per un omicidio nel Tarantino

Arrestato Il Figlio Della Vitt

Arrestato il figlio della vittima per un omicidio nel Tarantino - avvisatore.it

Figlio di Antonio D’Angela fermato per la morte del padre

Angelo D’Angela, il 27enne figlio di Antonio D’Angela, l’agricoltore 59enne ucciso il 7 dicembre a San Marzano di San Giuseppe (Taranto), è stato sottoposto a fermo dai carabinieri. Secondo quanto emerso, durante una lite con altre persone, Angelo avrebbe sparato un colpo che, in modo accidentale, ha colpito il padre alla coscia sinistra, recidendo l’arteria femorale.

Antonio D’Angela, proprietario di un’azienda agricola che alleva anche cavalli, è morto dissanguato dopo essere stato portato dal figlio all’ospedale Giannuzzi di Manduria.

Il provvedimento di fermo, firmato dal pm Francesco Ciardo, è stato disposto anche nei confronti di un 42enne di San Marzano, ma non sono ancora noti i dettagli sul suo coinvolgimento nella vicenda.

Indagini in corso sulla lite fatale

I carabinieri della compagnia di Manduria stanno conducendo le indagini sulla tragica lite che ha portato alla morte di Antonio D’Angela. Durante le indagini, sono state raccolte diverse testimonianze, comprese quelle delle persone coinvolte nella discussione tra padre e figlio. La discussione sarebbe iniziata al circolo dei carrettieri, che partecipa all’organizzazione del tradizionale corteo dei cavalli da traino in occasione della festa di San Giuseppe, e sarebbe poi proseguita davanti all’abitazione della vittima.

Un tragico incidente che ha causato la morte di un agricoltore

La morte di Antonio D’Angela è stata causata da un tragico incidente durante una lite. Secondo le indagini, Angelo D’Angela avrebbe sparato un colpo che ha colpito accidentalmente il padre, recidendo l’arteria femorale. L’agricoltore è morto dissanguato dopo essere stato portato in ospedale dal figlio. Le indagini sono ancora in corso per determinare le circostanze esatte dell’incidente e il coinvolgimento delle altre persone presenti durante la lite.

Questo articolo è stato riscritto sulla base di un articolo originale di ANSA.