“Blitz ambientalisti: il canale del Reno a Bologna si trasforma in un’opera d’arte colorata”

22Blitz Ambientalisti Il Canal

"Blitz ambientalisti: il canale del Reno a Bologna si trasforma in un'opera d'arte colorata" - avvisatore.it

Extinction Rebellion tinge di verde il canale del Reno a Bologna per protestare contro la crisi climatica

Il canale del Reno a Bologna è stato trasformato in un fiume verde da Extinction Rebellion, un movimento di attivisti ambientali, per denunciare l’inefficacia delle politiche governative nel contrastare la crisi climatica. Utilizzando un colorante innocuo, gli attivisti hanno voluto evidenziare il fallimento della Cop28 e dei governi mondiali nel prendere misure concrete per affrontare la sesta estinzione di massa.

Mentre i governi parlano, la terra affonda

Gli attivisti hanno scelto il canale del Reno, situato nel centro di Bologna, come luogo simbolico per la loro protesta. Verso le 15, hanno attraversato il canale su dei canotti e hanno ancorato uno striscione con la scritta “I governi parlano, la terra affonda”. Inoltre, hanno versato del sale naturale nelle acque, trasformando il canale in un fiume verde. La protesta si è svolta anche sulla riva del Guazzatoio, che è stata aperta al pubblico, dove gli attivisti hanno atteso l’intervento delle forze dell’ordine.

Una denuncia contro l’inerzia politica

Con questa azione, Extinction Rebellion ha voluto mettere in evidenza l’urgente necessità di agire per contrastare la crisi climatica. “Mentre i governi parlano, contiamo i danni e le vittime di continue alluvioni e incendi”, affermano gli attivisti. La tintura verde del canale del Reno rappresenta un grido di allarme contro l’inerzia politica e la mancanza di azioni concrete per proteggere il nostro pianeta.

L’effimero simbolo di una lotta continua

Nonostante la tintura verde scompaia nel giro di poche ore, gli attivisti di Extinction Rebellion sperano che il loro messaggio rimanga impresso nella mente delle persone. “Tra qualche ora, queste acque torneranno come prima”, spiegano. “Ma nel frattempo, mentre i governi parlano, contiamo i danni e le vittime di continue alluvioni e incendi”. La protesta nel canale del Reno a Bologna è solo uno dei tanti modi in cui Extinction Rebellion cerca di sensibilizzare l’opinione pubblica e spingere i governi a prendere misure concrete per affrontare la crisi climatica.

In conclusione, l’azione di Extinction Rebellion nel canale del Reno a Bologna rappresenta un grido di allarme contro l’inerzia politica nel contrastare la crisi climatica. Utilizzando un colorante innocuo, gli attivisti hanno trasformato il canale in un fiume verde per denunciare il fallimento della Cop28 e dei governi mondiali nel prendere misure efficaci. Nonostante l’effimero simbolo di questa protesta, Extinction Rebellion continua a lottare per un futuro sostenibile e per la protezione del nostro pianeta.