Elezioni in Sardegna: oltre 1,4 milioni di elettori chiamati alle urne

Elezioni In Sardegna Oltre 1

Elezioni in Sardegna: oltre 1,4 milioni di elettori chiamati alle urne - avvisatore.it

Elezioni in Sardegna: Dati e Partecipanti

Domenica 25 febbraio, 1.447.761 sardi sono chiamati alle urne per eleggere il presidente della regione e rinnovare il consiglio regionale. Tra loro, 709.840 sono uomini e 737.921 sono donne. Questo numero include anche i 112.221 elettori residenti fuori Sardegna (iscritti all’Aire), di cui 59.476 sono uomini e 52.745 sono donne. L’Isola è suddivisa in 1844 sezioni elettorali per agevolare il voto.

I Candidati e le Liste in Corsa

Quattro sono i candidati alla carica di governatore, equamente divisi tra due donne e due uomini. Lucia Chessa rappresenta Sardigna R-esiste, Renato Soru è alla guida della Coalizione sarda, Alessandra Todde si presenta con il campo largo a trazione Pd-M5s e Paolo Truzzu rappresenta il centrodestra. Circa 1.400 candidati si contenderanno i 60 seggi disponibili, di cui 58 assegnati nelle 8 circoscrizioni elettorali e il vincitore delle elezioni per la presidenza insieme al secondo arrivato tra i candidati governatori.

Le Liste dei Candidati Consiglieri

Le liste dei candidati consiglieri contano 26 proposte, con dieci liste a sostegno di Alessandra Todde (M5s-A Innantis, Pd, Avs, Uniti con Alessandra Todde, Progressisti-La base, Demos, Sinistra Futura, Psi, Orizzonte Comune e Fortza Paris). Paolo Truzzu vanta il supporto di nove liste del centrodestra (Fdi, Lega, Forza Italia, Psd’Az, Riformatori, Udc, Alleanza Sardegna-Pli, Sardegna al centro 20Venti, Dc di Rotondi). Renato Soru e la Coalizione sarda presentano cinque liste (Progetto Sardegna, +Europa-Azione con Soru, Rifondazione comunista, Liberu e Vota Sardigna), mentre Lucia Chessa con Sardigna R-esiste è rappresentata da una lista unica.