Fine della maggior tutela gas: offerte per chi rimane nel mercato libero

Fine Della Maggior Tutela Gas

Fine della maggior tutela gas: offerte per chi rimane nel mercato libero - avvisatore.it

Novità per la bolletta del gas: fine delle tutele di prezzo per i clienti non vulnerabili

Dal 1° gennaio, i clienti non vulnerabili che non hanno ancora sottoscritto un contratto di mercato libero per il gas saranno soggetti alla rimozione delle tutele di prezzo. Tuttavia, il venditore continuerà a fornire gas a condizioni simili a quelle delle offerte Placet, che sono offerte a prezzo libero a condizioni equiparate di tutela. Ma cosa sono esattamente le offerte Placet e quali sono le condizioni praticate ai clienti?

Le offerte Placet: condizioni contrattuali prefissate e prezzi stabiliti dal venditore

Le offerte Placet sono caratterizzate da condizioni contrattuali prefissate definite dall’Autorità, mentre i prezzi sono stabiliti liberamente dal venditore. Questo rende le offerte Placet facilmente confrontabili tra di loro, in quanto hanno una struttura di prezzo uniforme e non includono servizi aggiuntivi rispetto alla fornitura di gas o luce. A differenza delle condizioni contrattuali di altre offerte nel mercato libero, che possono essere proposte e modificate dal venditore, le condizioni contrattuali delle offerte Placet sono inderogabili e definite dall’Autorità.

Condizioni economiche delle offerte Placet

Per ogni servizio di gas o elettricità, ogni venditore deve offrire due tipi di offerta Placet: una a prezzo fisso e l’altra a prezzo variabile, che è indicizzato all’andamento dei mercati all’ingrosso. In entrambi i casi, il prezzo dell’energia è suddiviso in una quota fissa espressa in €/cliente/anno e una quota energia espressa in €/kWh o €/Smc, che è proporzionale ai volumi consumati. Se entro la fine dell’anno il cliente non si è ancora trasferito nel mercato libero, continuerà a beneficiare delle condizioni simili alle offerte Placet di gas a prezzo variabile. Naturalmente, il cliente può scegliere un’altra offerta nel mercato libero in qualsiasi momento.

La struttura di prezzo delle offerte Placet

Il prezzo da pagare per il gas include diversi componenti. Innanzitutto, c’è una componente che copre i costi di approvvigionamento del gas naturale nei mercati all’ingrosso, che è calcolata come la media mensile dei prezzi giornalieri al Psv (day ahead), che è il principale punto di scambio e cessione di gas tra gli operatori in Italia. Oltre a questa componente, ci sono ulteriori costi di approvvigionamento e consegna del gas naturale, che sono definiti dall’Autorità, e una componente fissa (Pfix), che è stabilita liberamente dal venditore per coprire i costi di commercializzazione.

Monitoraggio delle offerte Placet da parte dell’Arera

L’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (Arera) ha appena pubblicato un monitoraggio sulle offerte proposte da un campione di venditori ai propri clienti non vulnerabili che attualmente sono riforniti nel servizio di tutela gas e che non hanno ancora scelto un’altra offerta. Questo monitoraggio mostra il valore medio della componente Pfix che i clienti domestici non vulnerabili dovranno pagare a gennaio 2024 se non effettuano un’altra scelta. Il monitoraggio distingue tra clienti domestici e condomini.

Queste sono le novità per la bolletta del gas e le offerte Placet che i clienti non vulnerabili dovranno tenere in considerazione a partire dal 1° gennaio.