“Gigolò per caso: Recensione della serie di Prime Video sulle avventure impreviste di un improvvisato gigolò”

22Gigolo Per Caso Recensione D

"Gigolò per caso: Recensione della serie di Prime Video sulle avventure impreviste di un improvvisato gigolò" - avvisatore.it

Prime Video Italia: Gigolò per Caso, una commedia senza infamia e senza lode

Prime Video Italia continua a puntare sulla leggerezza e sulle commedie per conquistare il pubblico italiano. L’ultimo arrivo è Gigolò per Caso, l’adattamento italiano di Alphonse, con un cast di volti noti come Christian De Sica, Pietro Sermonti, Ambra Angiolini e Asia Argento, accompagnati da una serie di guest star d’altri tempi come Stefania Sandrelli, Gloria Guida e Isabella Ferrari.

Un’offerta per i nostalgici

Le piattaforme di streaming non cercano più solo i giovani, ma anche i millennials più attempati e i boomers nostalgici. Gigolò per Caso sembra essere un’offerta pensata per questi ultimi, che amano ricordare il passato e cercano di vivere una vita che non esiste più. Tuttavia, nonostante l’obiettivo di attualizzare il format e renderlo italiano, manca quel guizzo di originalità che fa riflettere sulla mancanza di fiducia verso le novità.

Una commedia senza infamia e senza lode

Gigolò per Caso è una produzione Prime Video Italia che non lascia il segno. La serie riesce a far sorridere e divertire, soprattutto grazie ai momenti comici di Christian De Sica e Pietro Sermonti, che omaggiano il passato in modo quasi naturale e involontario. Tuttavia, i personaggi interpretati da Ambra Angiolini e Asia Argento sembrano essere solo delle aggiunte per ottenere visibilità mediatica, senza aggiungere molto alla trama.

La storia ruota attorno ad Alfonso, che scopre che suo padre è un gigolò. In crisi con sua moglie, che ha una relazione con la loro psicologa, e bisognoso di soldi per sfuggire a dei criminali legati al suo lavoro, Alfonso accetta di sostituire suo padre durante un periodo di malattia. Sarà così costretto ad imparare come soddisfare le diverse clienti, diventando sempre più simile a suo padre.

Una commedia che fa ridere, ma senza lasciare il segno

Gigolò per Caso è un titolo che serve principalmente a far parlare di Prime Video durante il periodo natalizio e ad arricchire il proprio roster di volti noti. Tuttavia, è una serie che si dimentica facilmente, a meno che non venga vista in un paio di giorni. Nonostante alcune gag divertenti, il tono generale della serie è quello di una ricerca continua della battuta che spesso risulta eccessiva e non porta a nulla di significativo.

In conclusione, Gigolò per Caso è un’ennesima commedia senza infamia e senza lode che si inserisce nel catalogo di Prime Video Italia come riempitivo. Sebbene riesca a far ridere, non lascia un’impressione duratura e si dimentica facilmente.