Il film The King’s Man – Le origini: una panoramica

Il Film The Kings Man Le Or

Il film The King's Man - Le origini: una panoramica - Occhioche.it

Il ritorno alle origini dell’agenzia spionistica

The King’s Man – Le origini, la trama intensa

Siamo agli albori del Novecento, Orlando duca di Oxford , perde in uno scontro a fuoco l’amata moglie Emily mentre è in visita ad uno dei campi della Croce Rossa. Il luttuoso evento spinge l’aristocratico a decidere che il mondo, per essere al sicuro, ha bisogno di qualcuno che fermi gli uomini malvagi e spietati che seminano sofferenza per il proprio tornaconto.

La nascita di una rete spionistica contro il male

Con l’aiuto di due suoi fidi servitori – il valoroso Shola e la determinata Polly -, Orlando crea così una rete spionistica, con cui dodici anni dopo vuole impedire che il mondo vada verso un conflitto globale. Il suo avversario è il “Pastore” , un misterioso genio criminale a capo di una sorta di setta massonica che comprende personaggi del calibro di Gavrilo Princip, Mata Hari, Rasputin e Erik Jan Hanussen, tutti impegnati a lasciare che Germania, Russia e Impero Britannico si distruggano a vicenda.

Conrad, il giovane figlio di Orlando, desidera aiutare il padre nella sua crociata contro il male. Messo in disparte da Orlando, il ragazzo si affiderà ad ogni sotterfugio per essere della partita, creando i presupposti per colpi di scena dall’esito imprevedibile.

Una rivoluzione cinematografica che riscrive la Storia

Terzo capitolo della saga sull’agenzia di intelligence Kingsman nata dal fumetto omonimo The Secret Service di Mark Millar e Dave Gibbons, The King’s Man – Le origini è ambientato nel passato rispetto a Kingsman – Secret Service e Kingsman – Il cerchio d’Oro. Con un cast totalmente nuovo e tematiche meno leggere, più riflessive.

Diretto da Matthew Vaughn, marito di Claudia Schiffer, il film si allontana dai toni esasperati e sopra le righe con i quali il regista inglese aveva costruito i primi due capitoli ambientati ai giorni nostri. The King’s Man – Le origini si dimostra un’opera ben più solida e seriosa, che enfatizza il legame con la saga di James Bond, mescolando action e spy story all’immortale fascino british dei suoi protagonisti, villain compresi.

Il talento di Ralph Fiennes sul grande schermo

Attore inglese carismatico e versatile, Ralph Fiennes ha sempre alternato teatro, cinema d’autore a blockbuster, come la saga cinematografica di Harry Potter dove interpretava l’oscuro mago Lord Voldemort.

Recentemente, Ralph ha raccolto i favori di critica e pubblico dirigendo Nureyev – The White Crow, biopic sul grande ballerino Rudolf Nureev. Ricco di idee, creatività e adrenalina, il film ricorda anche Bastardi senza gloria di Quentin Tarantino, attuando una riscrittura della Storia. O meglio di come si sarebbe potuta sviluppare se determinati avvenimenti avessero preso pieghe differenti.

Nelle ultime settimane, l’attore è impegnato sul set di Farnsworth House, la storia del leggendario architetto Mies Van der Rohe e dell’amore travagliato per la dottoressa Edith Farnsworth.

Copyright © 2023 Occhioche.it | Tutti i diritti riservati. Giornale Online di Notizie di KTP.agency | Email: info@ktp.agency | Questo blog non è una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001 | CoverNews by AF themes.