Ilaria Salis, eurodeputata Fidesz: violenta aggressione ai cittadini ungheresi

Ilaria Salis Eurodeputata Fid

Ilaria Salis, eurodeputata Fidesz: violenta aggressione ai cittadini ungheresi - avvisatore.it

Arresto di Ilaria Salis in Ungheria: l’eurodeputata Enyko Gyori solleva obiezioni

L’eurodeputata di Fidesz, Enyko Gyori, ha sollevato obiezioni riguardo all’arresto di Ilaria Salis in Ungheria durante una plenaria a Strasburgo. Secondo Gyori, il dibattito sul caso Salis viola un articolo del regolamento parlamentare e “i valori europei”. Ha sottolineato che, in quanto deputato ungherese, non le è concesso il diritto di intervenire nel dibattito.

Gyori ha affermato che il procedimento seguito non rispetta il principio del giusto procedimento e va contro lo Stato di diritto. Ha sottolineato che il Parlamento Europeo sta assumendo il ruolo di un tribunale e non concede la parola all’accusato. Ha inoltre chiesto perché non sia data l’opportunità di un intervento ungherese.

La presidente Roberta Metsola ha ringraziato Gyori per aver sollevato il punto e ha assicurato che verrà verificata la fondatezza della sua obiezione, in base al regolamento dell’Aula.

La richiesta di intervento di Enyko Gyori durante il dibattito sul caso

Enyko Gyori ha insistito nel chiedere la parola durante il dibattito sul caso. Ha citato l’articolo 137.4 del regolamento, che garantisce il diritto di un deputato di essere rispettato in dibattito. Ha sottolineato che, in questo dibattito, non viene permesso all’Ungheria di fare un intervento, nonostante le gravi accuse mosse nei confronti del paese.

Gyori ha affermato che la verità è che una cittadina italiana, Ilaria Salis, ha commesso dei crimini molto gravi in Ungheria e si trova attualmente in carcere. Ha accusato Salis di mentire durante la procedura legale e di condurre una campagna diffamatoria nei confronti dell’Ungheria.

Conclusioni

L’eurodeputata Enyko Gyori ha sollevato obiezioni riguardo all’arresto di Ilaria Salis in Ungheria durante una plenaria a Strasburgo. Ha sottolineato che il dibattito sul caso viola un articolo del regolamento parlamentare e “i valori europei”. Gyori ha lamentato che, in quanto deputato ungherese, non le è concesso il diritto di intervenire nel dibattito. Ha chiesto l’opportunità di un intervento ungherese e ha citato l’articolo 137.4 del regolamento per sostenere il suo diritto di essere rispettata in dibattito. La presidente Roberta Metsola ha assicurato che verrà verificata la fondatezza delle obiezioni sollevate da Gyori.

Copyright © 2023 Occhioche.it | Tutti i diritti riservati. Giornale Online di Notizie di KTP.agency | Email: info@ktp.agency | Questo blog non è una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001 | CoverNews by AF themes.