Presenza persistente della zanzara tigre a Roma durante l’inverno: le ragioni

Presenza persistente della zanzara tigre a Roma durante l'inverno: le ragioni - avvisatore.it

Prepariamoci a convivere con le zanzare tutto l’anno: il cambiamento climatico rende il rischio sempre più concreto in Italia

Il Comune di Roma ha deciso di anticipare la campagna di disinfestazione contro le larve delle zanzare, in particolare della zanzara tigre (Aedes albopictus), che sta soppiantando la più comune Culex pipiens e sta colonizzando nuovi ambienti. Secondo Augusto Scirocchi, esperto in zanzare e specializzato in entomologia medica, questa scelta ha una logica: “Nella Capitale la zanzara tigre sta colonizzando ambienti diversi rispetto a quelli originali, come i cimiteri, i tombini stradali, le caditoie, i vivai e i terrazzi, che possono diventare piccoli focolai”. La zanzara tigre è attiva durante tutto il giorno, a differenza della Culex che usciva di sera, aumentando così il rischio di punture. Questa misura precauzionale è necessaria per contrastare il rischio di diffusione del virus Dengue, che ha già causato diversi focolai nel Lazio.

La zanzara tigre si adatta al clima italiano e diventa sempre più invasiva

Secondo Scirocchi, le zanzare Culex potevano manifestarsi anche d’inverno in alcuni ambienti umidi, come scantinati allagati, pozzi degli ascensori o cantine. Durante l’inverno, queste zanzare adulte entravano in uno stato di diapausa, in cui l’organismo si “ibernava” e non si muoveva né si nutriva. Con l’arrivo di temperature miti, riprendevano l’attività. Al contrario, la zanzara tigre scompariva del tutto durante l’inverno. Tuttavia, con l’aumento delle temperature e l’assenza di un vero inverno, la zanzara tigre ha iniziato a entrare nelle abitazioni, pungendo all’interno anziché all’esterno. Questo adattamento al clima italiano, diverso da quello tropicale a cui è abituata, sta avvenendo rapidamente.

Come difendersi dalle zanzare tigre: la disinfestazione delle larve è fondamentale

Secondo Scirocchi, le zanzare non hanno una temperatura corporea propria, ma sono influenzate dalle condizioni ambientali. Anche se non si muovono o pungono, il rischio è che si sviluppino larve di zanzara tigre all’interno delle abitazioni, soprattutto nei luoghi citati in precedenza. La soluzione per difendersi è la disinfestazione delle larve: “Le nuvole di goccioline devono raggiungere le larve delle zanzare e ucciderle. Solo così si eliminano le zanzare adulte che infesteranno l’ambiente”. È quindi fondamentale agire preventivamente per evitare la proliferazione delle zanzare tigre e ridurre il rischio di punture e di diffusione di malattie come il Dengue.

In conclusione, il cambiamento climatico sta rendendo sempre più concreto il rischio di convivere con le zanzare tutto l’anno in Italia. La zanzara tigre, che sta soppiantando la zanzara comune, si sta adattando al clima italiano e colonizzando nuovi ambienti. È necessario prendere misure precauzionali, come la disinfestazione delle larve, per contrastare il rischio di diffusione di malattie come il Dengue.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *