Processo Montante: Schifani prescritto, dettagli sul sistema corrotto

Processo Montante Schifani Pr

Processo Montante: Schifani prescritto, dettagli sul sistema corrotto - avvisatore.it

Sentenza di prescrizione per Renato Schifani nel caso Montante

Il tribunale di Caltanissetta, presieduto dal giudice Francesco D’Arrigo, ha emesso una sentenza di prescrizione per il presidente della Regione Renato Schifani nel caso Montante. Schifani, difeso dagli avvocati Roberto Tricoli e Sonia Costa, non dovrà rispondere dei reati di concorso esterno in associazione a delinquere e rivelazione di segreti d’ufficio.

Accettata la prescrizione da parte di Schifani

Renato Schifani ha accettato la sentenza di prescrizione emessa dal tribunale di Caltanissetta. Questo significa che i reati di cui era accusato sono stati dichiarati prescritti e non dovrà affrontare un processo. La decisione di accettare la prescrizione è stata presa in accordo con i suoi avvocati, Roberto Tricoli e Sonia Costa.

Prescrizione anche per Angelo Cuva e Andrea Cavacece

Oltre a Renato Schifani, anche il professore Angelo Cuva e il caporeparto dell’Aisi Andrea Cavacece hanno visto i reati a loro carico dichiarati prescritti. La sentenza emessa dal tribunale di Caltanissetta riguarda il caso Montante e rappresenta un’importante svolta nel processo. La prescrizione significa che i reati sono stati commessi troppo tempo fa e non possono più essere perseguiti legalmente.

La sentenza di prescrizione emessa dal tribunale di Caltanissetta ha concluso il caso Montante per Renato Schifani, Angelo Cuva e Andrea Cavacece. Questa decisione rappresenta un punto di svolta nel processo e pone fine alle accuse di concorso esterno in associazione a delinquere e rivelazione di segreti d’ufficio.

Copyright © 2023 Occhioche.it | Tutti i diritti riservati. Giornale Online di Notizie di KTP.agency | Email: info@ktp.agency | Questo blog non è una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001 | CoverNews by AF themes.