Provvedimenti contro carabiniere: il dissenso di un cittadino verso Mattarella

Provvedimenti Contro Carabinie

Provvedimenti contro carabiniere: il dissenso di un cittadino verso Mattarella - avvisatore.it

Carabiniere trasferito a “incarico non operativo” dopo le frasi sul Presidente Mattarella

Un carabiniere è stato trasferito a “incarico non operativo” dopo aver pronunciato alcune frasi sul Presidente della Repubblica Sergio Mattarella durante un servizio a Milano per il corteo pro Palestina. Il trasferimento è stato annunciato dal comando generale dell’Arma dei carabinieri in una nota ufficiale.

Le parole del carabiniere nel video

Il trasferimento è avvenuto in seguito alla diffusione di un video sui social media e sui siti di informazione, in cui si può sentire una conversazione tra una manifestante e un carabiniere durante il corteo. Una signora anziana chiede al militare: “Il presidente Mattarella cosa ha detto?”. Il carabiniere, ripreso di spalle nel video, risponde: “Con tutto il rispetto, signora, non è il mio presidente. Io non l’ho votato, non l’ho scelto io, non lo riconosco”.

Provvedimenti disciplinari e di impiego

Il comando generale dell’Arma dei carabinieri ha preso immediatamente provvedimenti in seguito alla diffusione del video. Secondo la nota ufficiale, sono state informate sia l’autorità giudiziaria ordinaria che quella militare. Il carabiniere sarà sottoposto a provvedimenti disciplinari e di impiego, e nel frattempo è stato trasferito a “incarico non operativo”. Non sono state fornite ulteriori informazioni riguardo ai possibili sviluppi futuri della situazione.

Copyright © 2023 Occhioche.it | Tutti i diritti riservati. Giornale Online di Notizie di KTP.agency | Email: info@ktp.agency | Questo blog non è una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001 | CoverNews by AF themes.