Rai e Mediaset: ascolti falsati, esplosione scandalo Domenica In

Rai E Mediaset Ascolti Falsat

Rai e Mediaset: ascolti falsati, esplosione scandalo Domenica In - avvisatore.it

Agitazione in Rai: il calo di ascolti e la questione delle fake news

L’amministratore delegato della Rai, Roberto Sergio, ha recentemente parlato in audizione in commissione di Vigilanza, smentendo le notizie false che circolano riguardo ai risultati ottenuti dalla televisione pubblica. Sergio ha affermato che i dati di ascolto della Rai negli ultimi mesi dimostrano che l’emittente è leader di share e ottiene risultati migliori di Mediaset. Secondo Sergio, Rai Uno, Rai Due e Rai Tre hanno una share complessiva di oltre 3 punti percentuali in più rispetto ai tre canali generalisti di Mediaset. Tuttavia, c’è da obiettare che i dati di ascolto citati da Sergio riguardano solo i canali generalisti, escludendo i canali tematici in cui la concorrenza di Mediaset è più forte. In realtà, secondo uno studio su dati Auditel, Mediaset ha superato la Rai nell’arco dell’intera giornata di ben 3 punti percentuali. Quindi, se si considera l’intera galassia dei canali delle due aziende, Mediaset ottiene risultati migliori.

La controversia su Domenica In e le ospitate della puntata del 19 novembre

Durante la puntata del 19 novembre di Domenica In, condotta da Mara Venier, è scoppiata una controversia riguardo alle ospitate in studio. Quel giorno, è stato dato ampio spazio all’omicidio di Giulia Cecchettin e sono intervenuti in studio Simonetta Matone, parlamentare della Lega, e Rita Dalla Chiesa, parlamentare di Forza Italia, insieme ad altri ospiti. Tuttavia, nessun esponente della minoranza di governo è stato invitato. Il capogruppo del Pd nella commissione di Vigilanza, Stefano Graziano, ha protestato e ha chiesto spiegazioni alla Rai riguardo ai criteri per essere considerati opinionisti. La risposta della Rai, secondo cui le due esponenti politiche sono intervenute come opinioniste, non ha convinto i rappresentanti del Pd, che hanno richiesto una maggiore chiarezza sui criteri adottati.

Conclusioni

Nonostante le dichiarazioni dell’amministratore delegato della Rai, Roberto Sergio, che sostiene che l’emittente ottiene risultati migliori di Mediaset, i dati di ascolto nel complesso dimostrano che Mediaset ha superato la Rai nell’arco dell’intera giornata. Inoltre, la controversia riguardo alle ospitate di Domenica In ha sollevato interrogativi sulla parità di rappresentanza politica nella trasmissione. La Rai dovrà fornire spiegazioni più chiare riguardo ai criteri per essere considerati opinionisti, al fine di evitare polemiche future.