Sanremo 2024: Amadeus emozionato per un festival inclusivo

Sanremo 2024: Amadeus emozionato per un festival inclusivo - avvisatore.it

Amadeus: “Un festival di tutti”

Il conduttore Amadeus ha concluso il suo quinto festival di Sanremo con una conferenza stampa emozionante. Accolto da una standing ovation, ha ringraziato il pubblico e ha espresso la sua gratitudine per il sostegno ricevuto nel corso degli anni. “Quando costruisci qualcosa, quando la pensi non sempre la puoi condividere con un gruppo. Io ho sempre trovato in tutte le persone la fiducia nella mia idea”, ha dichiarato Amadeus. Durante la conferenza stampa, ha anche ricordato il suo primo festival, in cui Emma era una delle co-conduttrici, e ha sottolineato l’importanza del supporto ricevuto da tutti. “Non ho mai trovato una persona che mi dicesse no o mettesse dubbi, sono stato sostenuto al 100%: fu picco di share”, ha affermato con emozione. Ha anche condiviso un momento toccante con un tecnico che gli ha detto grazie per aver realizzato un sogno.

Roberto Sergio: “Un grande orgoglio per la Rai”

Il giorno successivo alla finale di Sanremo 2024, l’amministratore delegato della Rai, Roberto Sergio, si è presentato in sala stampa per salutare i giornalisti. Non ha rilasciato interviste, ma ha espresso la sua soddisfazione per il bilancio del festival. “Il Festival appena concluso è motivo di grandissimo orgoglio per un uomo Rai quale sono”, ha dichiarato Sergio. Ha anche elogiato il lavoro svolto da tutti i dipendenti dell’azienda, sottolineando la capacità unica della Rai di realizzare un grande evento come Sanremo. Ha inoltre espresso l’auspicio che i risultati straordinari del festival vengano riconosciuti e che venga dato merito alle lavoratrici e ai lavoratori della Rai.

Un festival per tutti: musica, spettacolo e riflessione

Roberto Sergio ha anche sottolineato l’importanza del festival di Sanremo come evento inclusivo ed elegante. Ha elogiato Amadeus per aver incarnato l’anima del Servizio Pubblico e per aver avvicinato anche i più giovani allo spettacolo. Sergio ha inoltre evidenziato la qualità dell’offerta musicale e dello spettacolo, nonché l’importanza dei momenti di riflessione presenti durante il festival. Temi come la violenza contro le donne, le morti sul lavoro, la malattia e la condizione umana sono stati affrontati con profondità e hanno raggiunto un pubblico vasto. Sergio ha sottolineato l’urgenza di questi temi e l’importanza di riflettere su di essi. Ha concluso il suo intervento ringraziando Amadeus per aver reso possibile un festival che ha coinvolto e toccato il cuore di tutti.