Sanremo 2024: Giudici tra social e televoto, ecco le 5 regole per le pagelle doc

Sanremo 2024: Giudici tra social e televoto, ecco le 5 regole per le pagelle doc - avvisatore.it

Mai così tante pagelle per i cantanti del Festival di Sanremo

Il Festival di Sanremo è sempre stato un evento molto discusso e quest’anno non fa eccezione. Oltre ai giudici ufficiali, ci sono anche i giudici da divano, i critici del salotto di casa e tutti coloro che si sentono legittimati dal televoto a esprimere la propria opinione sui social media. In mezzo a questa giungla di commenti, c’è Valentina Carlile, un’osteopata foniatrica con oltre vent’anni di esperienza accanto a star della musica nazionali e internazionali. Anche quest’anno, Valentina ha lavorato con alcuni artisti in gara per il podio e vuole spiegare come nasce una “pagella doc” per educare il pubblico a valutare le performance dei cantanti.

Cinque criteri per valutare i cantanti

Valentina Carlile ha sviluppato una serie di criteri per valutare le performance dei cantanti. Questi criteri sono stati affidati all’Adnkronos Salute e possono essere utili non solo ai giudici, ma anche al pubblico comune per comprendere meglio cosa cercare durante le esibizioni. Ecco i cinque criteri:

  1. Potenza ed espressione vocale: la capacità di cantare sulle tonalità e di armonizzare correttamente.
  2. Dizione e fonetica: la capacità di far sentire e capire bene il testo.
  3. Tecnica nelle dinamiche: la capacità di utilizzare vibrato, crescendo, legato e staccato.
  4. Staging: la capacità di gestire il palco e di prendersi la scena.
  5. Risposta del pubblico: la capacità di comunicare efficacemente ciò che viene cantato e di coinvolgere gli spettatori.

Questi criteri sono solo alcuni degli elementi che possono essere considerati per una valutazione competente. Tuttavia, Valentina sottolinea che il gusto personale non deve essere trascurato.

L’importanza di comprendere i criteri di valutazione

Partecipare a un concorso musicale come il Festival di Sanremo può essere un’esperienza spaventosa per molti artisti. Spesso non conoscono o non comprendono appieno il modello utilizzato dai giudici per valutare le loro performance. Valentina ritiene che sia importante spiegare ai partecipanti e al pubblico cosa i giudici cercano per promuovere una performance o decretare il migliore. Questo può aiutare a evitare delusioni e a comprendere meglio le decisioni dei giudici.

Valentina ha ricevuto molte richieste di pareri sui cantanti in gara, ma ha preferito consigliare a tutti di affidarsi al proprio giudizio, fornendo però delle indicazioni sulle caratteristiche da osservare e ascoltare al di là del gusto personale. Queste indicazioni possono essere utili anche per il pubblico che si diverte a dare pagelle fai-da-te sui social media. Alla fine, i migliori cantanti sono quelli che riescono a centrare i criteri di valutazione, senza dimenticare il proprio stile personale.

In conclusione, Valentina Carlile invita tutti a fare una “buona pagella e un buon televoto” durante l’ultima serata del Festival di Sanremo.