Sanremo: Fiorello e il bilancio svelano i piani di Amadeus

Sanremo: Fiorello e il bilancio svelano i piani di Amadeus - avvisatore.it

Fiorello e l’archiviazione del Festival di Sanremo 2024

Fiorello si prepara ad archiviare il Festival di Sanremo 2024, con la sua partecipazione come co-conduttore accanto ad Amadeus nell’ultima serata. Prima di salire sul palco dell’Ariston, ha dedicato del tempo a rispondere alle domande dell’Adnkronos, facendo un bilancio di questa edizione storica.

Amadeus e la decisione di non fare un sesto festival

Amadeus ha espresso la sua decisione di non organizzare una sesta edizione del Festival di Sanremo, affermando: “Non sono così stupido da fare la sesta edizione, soprattutto considerando questi risultati. Chiudere in bellezza è la cosa migliore che si possa fare“. Questa scelta è stata presa in considerazione dopo i fischi che hanno accolto la classifica durante la quarta serata, in cui Geolier ha ottenuto il primato con le sue cover e duetti. Amadeus ha commentato: “Qualche fischio è normale, anche alla Scala… Ma alzarsi e andarsene davanti a un ragazzo di 20 anni è vergognoso. È una brutta pagina per il Festival di Sanremo, non so se mi sia mai successo“.

Il bilancio del Festival di Sanremo 2024

Fiorello ha fatto un bilancio del Festival di Sanremo 2024, affrontando diverse tematiche. Riguardo ai fischi ricevuti dalla classifica, ha sottolineato che sono accettabili, ma che alzarsi e abbandonare l’Ariston è un comportamento vergognoso. Ha anche fatto un paragone con la Scala, sottolineando che anche lì si verificano fischi, ma non si abbandona lo spettacolo.

Inoltre, Fiorello ha commentato la decisione di Amadeus di non organizzare una sesta edizione del Festival, sostenendo che chiudere in bellezza è la scelta migliore. Ha concluso affermando: “È stato un Festival di Sanremo storico, con alti e bassi, ma nel complesso credo che sia stato un successo“.

Questo è il bilancio di Fiorello sul Festival di Sanremo 2024, un’edizione che ha visto la partecipazione di numerosi artisti e che ha suscitato emozioni contrastanti. Ora, con l’archiviazione di questa edizione, si aprono nuove prospettive per il futuro del Festival di Sanremo.