Fedez annuncia la chiusura di Muschio Selvaggio: il mistero della “roulette russa”

Fedez Annuncia La Chiusura Di

Fedez annuncia la chiusura di Muschio Selvaggio: il mistero della "roulette russa" - Occhioche.it

L’artista e rapper Fedez ha recentemente sconvolto i suoi fan annunciando la chiusura del popolare podcast Muschio Selvaggio. Dietro questa drastica decisione sembra celarsi una misteriosa clausola contrattuale nota come “roulette russa”, che ha generato non poche complicazioni per il cantante. Approfondiamo insieme questa controversia legale che ha gettato un’ombra sul futuro del podcast.

Il mistero della clausola contrattuale “roulette russa”

La discussa clausola contrattuale “roulette russa” è stata al centro dell’attenzione dopo che l’avvocato Marco Rosato ha gettato luce sul suo funzionamento tramite un’intervista all’agenzia di stampa AdnKronos. Secondo l’avvocato, questa clausola viene attivata in situazioni in cui quote identiche o diritti di voto paralizzano l’attività imprenditoriale, agendo come una sorta di “anti-stallo”. La recente decisione del Tribunale di Milano riguardante le quote di Muschio Selvaggio di Fedez ha reso necessaria la gestione da parte di un custode, in attesa dell’esito del giudizio, innescando un vortice di incertezza sul futuro del podcast.

La situazione di Fedez e il dilemma della scelta

Fedez si trova ora di fronte a un dilemma: uno dei due soci può offrire all’altro una cifra a sua scelta per acquistare le sue quote, non tenendo conto del vero valore di mercato del podcast. Questo tipo di accordi, proibiti in Italia e diffusi in America, hanno generato dibattiti sul loro impatto e sulla loro legalità. Tuttavia, l’avvocato ha sottolineato che i giudici hanno adottato un approccio di “buon senso” nei confronti di questo meccanismo, garantendo un equilibrio di interessi.

Le indagini sulla Guardia di Finanza su Luis Sal

In un’altra svolta della vicenda, Luis Sal, l’ex socio di Fedez, è stato coinvolto in un’indagine condotta dalla Guardia di Finanza riguardante presunte irregolarità fiscali legate ai suoi proventi dai social. Luis Sal ha respinto categoricamente le accuse, dichiarando pubblicamente la sua correttezza nel pagare le tasse e sottolineando che l’indagine in corso è una pratica normale. Nonostante ciò, l’ombra di sospetto si è allungata su questa figura pubblica, dando vita a una saga giudiziaria e mediatica che continua a tenere banco.