La lotta di Stefano Tacconi: nuovo intervento per l’ex portiere della Juventus, sostegno di famiglia e fede incrollabile

La Lotta Di Stefano Tacconi N La Lotta Di Stefano Tacconi N
La lotta di Stefano Tacconi: nuovo intervento per l'ex portiere della Juventus, sostegno di famiglia e fede incrollabile - Occhioche.it

Ultimo aggiornamento il 13 Giugno 2024 by Francesca Monti

Contesto: ‘ex portiere della Juventus, Stefano Tacconi, 67 anni, dovrà sottoporsi a un nuovo intervento chirurgico alle Molinette di Torino, dopo aver superato un’emorragia cerebrale da rottura di un aneurisma due anni fa.

‘intervento chirurgico e la forza d’animo di Stefano Tacconi

Stefano Tacconi, ex portiere della Juventus, non ha ancora concluso il suo calvario. Dopo aver superato un’emorragia cerebrale da rottura di un aneurisma due anni fa, il campione dovrà affrontare un nuovo intervento chirurgico alle Molinette di Torino. Tacconi, grazie all’aiuto costante della sua famiglia, è riuscito a superare il periodo più difficile e a tornare a casa.

Ad annunciare l’intervento è stato il figlio Andrea con un post sui social, accompagnato da una foto del padre in un letto d’ospedale.Papà deve affrontare una nuova operazione delicata. Ma il suo spirito non cambia. Resta sempre un leone,” ha scritto Andrea.

Lo stesso Stefano Tacconi aveva preannunciato l’intervento ai suoi fan, mostrandosi sereno e ottimista.Ora anche se sto meglio e sono tornato a camminare, il mio calvario non è ancora finito,” aveva scritto sui social. medici gli hanno riscontrato dei coaguli di sangue, dei ‘trombi’, nelle gambe e nella vena aorta, che richiedono un intervento chirurgico.

Devono aprirmi e darmi una sistemata. Mi hanno promesso che poi sarò come nuovo,” aveva ironizzato Tacconi. Si tratta di una tappa importante per ottenere una ripresa completa e tornare alla vita di prima.

Il sostegno della famiglia e la fede incrollabile di Tacconi

Stefano Tacconi ha dimostrato un coraggio e una forza d’animo fuori dal comune nell’affrontare la prova che la vita gli ha messo d’avanti. Dopo l’intervento e il primo lungo ricovero, ha intrapreso un lungo iter riabilitativo, prima di tutto per tornare a camminare.

‘ex portiere ha sempre tenuto i suoi fan al corrente delle varie tappe e dei vari progressi.Torniamo a casa. Questa volta tutti insieme,” ha scritto su Instagram una volta uscito dall’ospedale.

A sorreggerlo in questo percorso difficile, oltre all’amore della moglie e dei figli, anche una fede incrollabile, in particolare quella in Padre Pio.La fede, sentirlo sempre vicino e sentire sempre dei segnali forti, è stato per noi davvero importantissimo. A San Giovanni abbiamo trovato veramente un mondo di emozioni, di aiuto, di forza da parte dei dottori con la scienza, da parte della fede con Padre Pio, di cui come sapete siamo molto devoti. Torniamo a Milano con tutto questo nel cuore. Torniamo a casa diversi. È stato un percorso che ci ha cambiato in un modo indelebile,” ha rivelato la moglie Laura su Facebook.

Stefano Tacconi, dunque, continua a lottare con coraggio e determinazione, sostenuto dall’amore della sua famiglia e dalla sua fede incrollabile. ‘ex portiere della Juventus non molla e si prepara ad affrontare il nuovo intervento chirurgico con la stessa forza d’animo che lo ha sempre contraddistinto.