Maratona Ecofin per il Patto di Stabilità: accordo sulla riforma in vista

Maratona Ecofin Per Il Patto D

Maratona Ecofin per il Patto di Stabilità: accordo sulla riforma in vista - avvisatore.it

La Spagna mira a un accordo sulla riforma del patto di stabilità

I ministri delle Finanze dell’Unione Europea si sono riuniti nell’Europa Building a Bruxelles su richiesta della presidenza spagnola, che mira a raggiungere un accordo sulla riforma del patto di stabilità. L’obiettivo è concludere i negoziati in una maratona notturna e forse raggiungere un’intesa nel giorno dell’Immacolata. La ministra dell’Economia spagnola, Nadia Calviño, ha avvertito i ministri che la notte sarà lunga, creando un’atmosfera di tensione. Nel frattempo, il ministro portoghese Fernando Medina ha anticipato che Calviño sarà probabilmente nominata come nuova presidente della Bei.

La possibilità di un accordo sulla riforma

La ministra Calviño ha dichiarato che l’obiettivo è raggiungere un accordo politico sulla riforma del patto di stabilità durante la riunione dell’Ecofin. Secondo il commissario all’Economia Paolo Gentiloni, le possibilità di un accordo sono del 51%. Gentiloni ha sottolineato l’importanza di mantenere l’equilibrio nella proposta della Commissione e di evitare complicazioni eccessive. Molti ministri si sono mostrati ottimisti riguardo alla possibilità di un accordo, ma non tutti condividono lo stesso ottimismo. La ministra finlandese Rikka Purra ha dichiarato di non essere molto ottimista a causa di diversi problemi ancora aperti, ma ha assicurato che faranno del loro meglio.

Francia e Germania vicine all’accordo

Il ministro dell’Economia francese Bruno Le Maire ha affermato che la Francia accetta la seconda salvaguardia proposta dalla Germania, che prevede un limite del 1,5% per il rapporto deficit/Pil in circostanze economiche normali. Secondo Le Maire, la Francia e la Germania sono d’accordo al 90% sui principali capitoli della riforma, ma resta ancora un 10% da concordare. La Francia chiede una maggiore flessibilità per i Paesi che si trovano in procedura per deficit eccessivo, consentendo loro di effettuare gli investimenti necessari per non rimanere indietro rispetto agli Stati Uniti e alla Cina. Tuttavia, la modifica proposta dalla Germania sulle regole per i Paesi in procedura non trova l’accordo della Germania stessa.

L’importanza di un accordo sulla riforma

Il commissario Gentiloni ha sottolineato che nell’Unione Europea non c’è bisogno di regole di austerity, ma di regole che consentano una riduzione graduale del debito e che allo stesso tempo permettano gli investimenti necessari per la crescita economica. Pertanto, è fondamentale raggiungere un accordo sulla riforma del patto di stabilità come segnale di responsabilità verso i mercati finanziari e l’opinione pubblica. La notte dirà se i ministri riusciranno a trovare un’intesa sulla riforma, che è necessaria per superare le difficoltà che l’Unione Europea ha affrontato durante la pandemia di Covid-19. La pandemia ha messo in evidenza il divario tra l’Europa e gli Stati Uniti, che è stato colmato solo grazie ai vaccini sviluppati da aziende anglosassoni come BioNTech e Pfizer.