Meghan Markle: l’agenzia che l’ha scaricata e cosa è successo

Meghan Markle Lagenzia Che L

Meghan Markle: l'agenzia che l'ha scaricata e cosa è successo - avvisatore.it

Il futuro incerto dei Sussex dopo la Megxit e le accuse di razzismo

Dopo la controversa decisione di abbandonare i loro ruoli reali, il principe Harry e Meghan Markle si sono trovati ad affrontare una serie di sfide che hanno messo a dura prova il loro consenso. Dall’intervista con Oprah Winfrey, in cui sono state sollevate accuse di razzismo contro la famiglia reale, alle rivelazioni scioccanti contenute nel libro di Harry, la coppia ha visto diminuire il sostegno che aveva sperato di trovare nella loro nuova vita in California. Inoltre, l’agenzia che aveva pianificato il rebranding di Meghan ha deciso di abbandonarla dopo l’uscita del libro “Endgame” scritto dal giornalista Omid Scobie, che ha sollevato nuovi gossip sulla duchessa.

L’agenzia di Meghan Markle “inorridita” dalle conseguenze del libro

L’anno scorso, Meghan Markle aveva firmato un contratto con l’agenzia William Morris Endeavour, annunciando entusiasticamente “progetti eccitanti” per il futuro. Tuttavia, secondo l’esperta reale Angela Levin, sembra che l’agenzia stia ora riconsiderando la sua posizione sulla figura di Meghan. Levin ha rivelato: “Ho sentito dire che stanno pensando attentamente a cosa fare riguardo a Meghan. Non ho mai sentito un’agenzia così rinomata usare parole così dure nei confronti di uno dei suoi talenti”. Sembrerebbe che l’agenzia abbia chiesto a Meghan di “smettere di lamentarsi” perché la gente si sta stancando delle sue lamentele.

“Endgame”: il libro che scuote la famiglia reale

Il libro “Endgame”, scritto da Omid Scobie e pubblicato lo scorso novembre, ha scosso la famiglia reale tanto quanto la biografia di Harry. Il libro esplora ciò che il principe non ha potuto dire, analizzando i membri della famiglia reale e i legami che li uniscono. In particolare, Scobie dedica ampio spazio alla questione del razzismo all’interno della famiglia reale, un argomento sollevato da Meghan durante l’intervista con Oprah Winfrey. Scobie scrive: “Le questioni sollevate dalla coppia, tra cui accuse di bullismo, misoginia, razzismo e manipolazione dell’immagine, insieme alla crudeltà istituzionale che hanno subito, sono state ampiamente ignorate e non affrontate dalla famiglia reale”. Tuttavia, è importante notare che Scobie è stato spesso definito “il cheerleader di Harry e Meghan” e il suo sostegno potrebbe averli messi ancora più in difficoltà.