Palermo svela il Calendesercito 2024: un progetto innovativo per il futuro

Palermo Svela Il Calendesercit

Palermo svela il Calendesercito 2024: un progetto innovativo per il futuro - avvisatore.it

Presentato a Palermo il Calendesercito 2024: un omaggio alla storia dell’Esercito Italiano

È stato presentato a Palermo il Calendesercito 2024, il calendario dell’Esercito Italiano che quest’anno vuole ricordare uno dei periodi storici più drammatici del nostro Paese: la partecipazione alla Seconda Guerra Mondiale. Il generale di Divisione Maurizio Angelo Scardino, Comandante militare dell’Esercito in Sicilia, ha fatto gli onori di casa a Palazzo Sclafani, mentre la giornalista Elvira Terranova di Adnkronos ha curato la presentazione.

All’evento erano presenti anche il professor Nicola Cusumano, docente associato di storia contemporanea dell’Università di Palermo, e il professor Dario Mangano, docente ordinario delegato alla promozione e comunicazione dell’Università di Palermo. Oltre alle autorità, erano presenti anche due classi dell’Istituto Benedetto Croce e due classi del Regina Margherita, con i rispettivi Dirigenti Scolastici e professori.

Un omaggio agli uomini che hanno servito la Patria durante la Seconda Guerra Mondiale

Attraverso la rievocazione di quei tragici eventi, il Calendesercito 2024 vuole rendere omaggio agli uomini che hanno partecipato alla guerra con l’assoluta consapevolezza di servire la Patria, sia prima sia dopo l’8 settembre del 1943, onorando il Giuramento prestato. Il calendario presenta alcuni Ufficiali, Sottufficiali e Soldati insigniti della Medaglia d’Oro al Valor Militare per atti eroici compiuti dopo l’armistizio, che si sono particolarmente distinti anche nel periodo precedente all’Armistizio.

“La scelta del tema del Calendesercito 2024 è stata quella di voler onorare la memoria di chi ha rispettato sempre il giuramento di fedeltà prestato alla Patria, con la convinzione e la consapevolezza di quale fosse il dovere da assolvere e quale posizione l’Esercito Italiano dovesse assumere. Italiani, anche giovanissimi, che ci hanno preceduto e che hanno combattuto fino all’estremo sacrificio, restando fedeli alle Istituzioni. Uomini in uniforme guidati da un sentimento di fedeltà alla patria senza nessun tipo di altra prospettiva se non di adempiere il giuramento fatto”, ha dichiarato il generale Scardino.

La continuità della vita di un soldato prima e dopo l’8 settembre del 1943

Il tema scelto per il Calendesercito 2024 è la continuità della vita di un soldato, sia prima sia dopo l’8 settembre del 1943. L’anno scorso il calendario ha raccontato i fatti, quest’anno invece si concentra sugli uomini che hanno vissuto quegli eventi. Durante la presentazione, è stato proiettato un video sul calendario, presentato dal maggiore Giuseppe Provenza, e sono stati raccontati i soldati protagonisti del calendario, con gli interventi dei docenti Cusumano e Mangano.

Il Calendesercito 2024 rappresenta un importante strumento per ricordare e onorare la storia dell’Esercito Italiano e i sacrifici dei soldati che hanno combattuto durante la Seconda Guerra Mondiale. Attraverso la rievocazione di quei tragici eventi, si vuole mantenere viva la memoria di coloro che hanno servito la Patria con coraggio e dedizione.