Covid: Profilo di rischio per ospedalizzazione

Covid Profilo Di Rischio Per

Covid: Profilo di rischio per ospedalizzazione - avvisatore.it

Aumento dei casi di Covid-19 e rischio di ricoveri: chi sono le persone più a rischio?

Il numero dei casi di Covid-19 continua ad aumentare in Italia, con il picco previsto durante le festività natalizie. Questo ha portato a nuove preoccupazioni riguardo a un possibile aumento dei ricoveri ospedalieri. Ma chi sono le persone che oggi rischiano di finire in ospedale a causa del virus?

L’identikit del paziente ospedalizzato

Secondo Matteo Bassetti, direttore delle Malattie infettive dell’ospedale policlinico San Martino di Genova, “l’identikit del paziente che arriva in ospedale purtroppo è l’80-90enne che non ha mai fatto la dose di richiamo nel 2022 e nel 2023”. Queste persone sono molto indietro con la vaccinazione e rappresentano la fascia di età più a rischio. Bassetti sottolinea che non è necessario tornare alle restrizioni e ai lockdown come nel 2020, ma è fondamentale convincere le persone anziane a vaccinarsi. Attualmente, solo il 6% degli over 80 ha ricevuto il vaccino anti-Covid, mentre l’obiettivo dovrebbe essere raggiungere il 50%.

Le previsioni di Pier Luigi Lopalco

Secondo Pier Luigi Lopalco, docente di Igiene all’Università del Salento, il Covid-19 “rovinerà le vacanze natalizie a molti italiani”. L’epidemiologo prevede un aumento della circolazione del virus nelle prossime settimane e un’occupazione dei posti letto negli ospedali sempre più elevata, considerando che la campagna di vaccinazione non è ancora decollata. Lopalco sottolinea che il malessere causato dal Covid-19 dura da 5 giorni fino a due settimane e che infettarsi non è un’esperienza piacevole, soprattutto durante il periodo natalizio.

Le stime di Fabrizio Pregliasco

Secondo il virologo Fabrizio Pregliasco dell’Università Statale di Milano, durante la settimana di Natale potrebbero verificarsi fino a 800.000 casi di influenza, virus respiratorio sinciziale (Rsv), metapneumovirus e anche un po’ di Covid-19. Tuttavia, è difficile fare stime precise sul Covid-19 a causa dei dati sottostimati. Pregliasco prevede che durante la settimana clou delle festività, molti italiani saranno costretti a letto da sindromi con febbre superiore ai 38 gradi e avranno almeno un sintomo respiratorio e un sintomo generale.

In conclusione, l’aumento dei casi di Covid-19 in Italia sta portando a un rischio crescente di ricoveri ospedalieri. Le persone più a rischio sono gli anziani che non hanno ancora ricevuto la dose di richiamo del vaccino. È fondamentale convincere queste persone a vaccinarsi per ridurre il numero di ricoveri e limitare la diffusione del virus. Le prossime settimane saranno cruciali per il controllo della situazione e per garantire la sicurezza durante le festività natalizie.