La controversa decisione di Simona Ventura: IBAN sulle partecipazioni di matrimonio, tra critiche e difese

La Controversa Decisione Di Si La Controversa Decisione Di Si
La controversa decisione di Simona Ventura: IBAN sulle partecipazioni di matrimonio, tra critiche e difese - Occhioche.it

Ultimo aggiornamento il 10 Giugno 2024 by Giordana Bellante

Contesto: La notizia della presenza di un IBAN sulle partecipazioni di matrimonio di Simona Ventura e Giovanni Terzi ha scatenato un vespaio di polemiche e discussioni. La coppia, che si unirà civilmente al Grand Hotel di Rimini il 6 luglio, ha chiesto agli invitati di contribuire economicamente alla loro luna di miele. Tuttavia, questa decisione ha sollevato non poche perplessità, data la loro nota agiatezza economica.

La scelta di Simona Ventura e Giovanni Terzi: IBAN sulle partecipazioni di matrimonio

Simona Ventura e Giovanni Terzi, due personaggi noti del mondo dello spettacolo e dell’informazione, hanno deciso di convolare a nozze il prossimo 6 luglio. La cerimonia, riservata a pochi intimi, si terrà al Grand Hotel di Rimini, mentre il 26 giugno, a Milano, sarà organizzata una festa con ben 1000 invitati, curata dal celebre wedding planner Enzo Miccio.

La notizia che ha suscitato scalpore e accese discussioni, tuttavia, non riguarda tanto la data o la location del matrimonio, quanto piuttosto la decisione della coppia di inserire un IBAN sulle partecipazioni di nozze. Come riportato dalla giornalista Grazia Sambruna sul sito “MowMag”, agli invitati è stato chiesto di sostenere economicamente la luna di miele dei futuri sposi, una scelta che ha destato non poche perplessità, considerata la loro presunta stabilità economica.

IBAN sulle partecipazioni: una scelta comune o una “cafonata”?

La richiesta di un contributo in denaro per la luna di miele non è una novità nel mondo dei matrimoni, ma lo è certamente nel caso di personaggi pubblici e facoltosi come Simona Ventura e Giovanni Terzi. La giornalista Grazia Sambruna si è chiesta se questa decisione non sia da considerarsi una “cafonata”, piuttosto che una semplice richiesta di aiuto da parte degli sposi.

‘altronde, la coppia non è certo bisognosa di denaro per concedersi una luna di miele indimenticabile. Simona Ventura, conduttrice televisiva di successo, è già stata sposata in passato con l’ex calciatore Stefano Bettarini, da cui ha avuto due figli, Niccolò e Giacomo. Inoltre, nel 2014, ha adottato Caterina come figlia. Giovanni Terzi, giornalista e conduttore televisivo, ha anch’egli due figli, Lodovico e Giulio.

La proposta di matrimonio in diretta TV e i preparativi per le seconde nozze di Simona Ventura

La proposta di matrimonio di Giovanni Terzi a Simona Ventura è avvenuta in diretta TV, durante l’ultima edizione di “Ballando con le Stelle”, davanti a milioni di spettatori. due stanno insieme dal 2018 e ora sono pronti a celebrare il loro amore con un matrimonio civile.

Tornando alla questione dell’IBAN sulle partecipazioni, non tutti ritengono che si tratti di una “cafonata”. In certi ambienti, questa pratica potrebbe essere vista come un modo per “liberare” gli invitati dal rischio di fare un regalo inutile, soprattutto nel caso di coppie che vivono insieme da molti anni e hanno già tutto ciò di cui hanno bisogno.

Una scelta discutibile, ma non priva di motivazioni

In definitiva, la decisione di Simona Ventura e Giovanni Terzi di inserire un IBAN sulle partecipazioni di matrimonio resta una scelta discutibile, che ha suscitato polemiche e critiche. Tuttavia, è importante considerare che questa pratica, seppur poco convenzionale, potrebbe avere delle motivazioni valide, soprattutto nel caso di coppie che non necessitano di regali materiali.

Ciò che conta, in fondo, è che gli sposi possano vivere il giorno del loro matrimonio in serenità e felicità, circondati dall’affetto dei loro cari. E chissà che, grazie ai contributi degli invitati, Simona Ventura e Giovanni Terzi non possano regalarsi una luna di miele davvero indimenticabile.